giovedì 15 dicembre 2016

Recensione:Cercasi fidanzato per natale di Eleonora Mandese #regaliamounsorriso








Elizabeth Baker non crede nella fortuna. Come potrebbe?
La sua vita è un puzzle incompleto di rimpianti, lavoro insoddisfacente e singletudine acuta. Tra serate in compagnia di una bottiglia di vino e risvegli in una redazione giornalistica gremita di donne in menopausa, la sua unica ancora di salvezza ha due occhi blu ed è il direttore del giornale per cui lavora: Paul Grey.
Il solo suono del suo nome è sufficiente per far perdere i sensi a qualsiasi essere umano provvisto di ormoni.
Peccato che Eli non sappia che qualcuno la stia osservando da molto, troppo tempo ed è disposto a fare qualsiasi cosa per renderla felice.
Cosa succede se una fantasma pasticciona si intromette nella sua vita promettendole di esaudire qualunque suo desiderio?
Eli è nel panico, sa perfettamente che tutto questo non può essere reale: ma se proprio dovesse esprimere un desiderio, un fidanzato perfetto è tutto ciò che vorrebbe per Natale...



Buongiorno carissimi lettori oggi voglio parlarvi di un nuovo libro e di una nuovo scrittrice che non conoscevo sto parlando del Cercasi fidanzato per Natale di Eleonora Mandese,come sapete sono ormai un paio di giorni che mi immergo nelle letture Natalizie per rendere questo natale ancora più magico.

Questa è la storia di Elizabeth Baker giovane ragazza che vive da sola con un gatto nero e lavora da quattro anni nella redazione di un giornale,il suo sogno è la scrittrura ma come molte di noi di trovare il principe azzurro magari sotto l'albero di natale.





Quando in regazione entra Paul Grey non può far a me no di pensare che sia lui il suo principe che da tanto che sta cercando, riuscirà nel suo intendo?

Paul Grey un uomo molto alto,dal capello biondo e due occhi blu che bramano di passione ma anche un uomo molto carismatico e che ama le donne.

Quando all'improvviso apparte "qualcuno" la nostra Elizabeth esprire un desiderio quello di far innamorare Paul di lei,desidera essere felice.


“Un messaggio al cellulare mi distrae.
un numero che non conosco, o meglio, è assolutamente inverosimile: +0123456789.
Come va la ricerca della felicità? Ho suggerito io al tuo Grey di portarti a quel ristorante. Daccordo, non sapevo ti facesse ribrezzo, errore mio. È che non sono proprio ferrata in queste cose…
Non può essere vero. O mio Dio.”

Senza neanche rendersene conto la nostra Eli invoca un fantasma che con il suo aiuto, l'aiuta nel suo primo appuntamento con il suo Grey ma quello che credeva di aver realizzato dopo tanto tempo si rovna,si sgretola sembra che il suo lui non la conosca per davvero.

Eli sarà costretta ad aprirsi , a parlare a sè stessi delle proprio insoddisfazioni ed ai propri bisogni di vita. Ruscirà nel suo intendo?

Quando è stata l'ultima volta che mi sono concessa un regalo
di Natale?
Soffio verso un fiocco di neve che si sta per depositare sul
mio naso.
«Essere felice» dico ferma «riottenere il mio lavoro, avere una
possibilità con Paul. Non passare il Natale da sola, avere qualcuno
con cui scartare i regali, qualcuno per cui valga la pena
incartare dei regali. Non svegliarmi la mattina con la solita
sensazione di solitudine. Essere come te, avere qualcuno vicino.
Innamorarmi.»
«Ehi, prendi fiato!» esclama quella che penso essere Mary ridacchiando
e facendo un occhiolino a Midi che mi guarda con
i suoi occhi gialli. «Fammi capire. Desideri il fidanzato perfetto,
non è così?»
Annuisco convinta, presa dall'entusiasmo della situazione.
Dio, quanto lo vorrei.
«Il fidanzato perfetto sarà quello che avrai. Sarà davvero esilarante
vedere come andrà a finire!» conclude eccitata rivolgendo
per un attimo gli occhi al cielo, l'espressione seria.
La contemplo per quella che sembra essere un'eternità.
Mi sorride e per la prima volta vengo avvolta da un'inspiegabile
quiete.


Nel rendere ancora tutto più magico l'atmosfera natalazie che si respira  a NewYork,oltre la piccola fantasmina che combina guai.






Nessun commento:

Posta un commento