venerdì 16 dicembre 2016

Recensione:Il tuo amore è il mio Natale di Giulia Amaranto






"Greta, vorrei baciarti ma non ce la faccio": è questo il contenuto del biglietto che qualcuno ha lasciato nella tasca del cappotto di Greta. L'autore, però, è sconosciuto.
Greta è una studentessa fuori sede. Nel periodo di Natale, per potersi fare qualche regalo e dimenticare la solitudine, decide di trovarsi un lavoro. Viene assunta come babysitter da Enea, chef di un piccolo ristorante, che sembra avere addosso l'odore del freddo. 
Greta è subito colpita da quest'uomo e si affeziona anche a sua figlia, la piccola Viola, colpita da un disturbo alimentare dopo un trauma che però Greta non conosce.
Nella vita di Greta entra però anche un altro ragazzo, Leonardo, dal carattere allegro e spensierato.
Quando Greta trova il biglietto d'amore nel suo cappotto, cominciano gli interrogativi: chi è l'autore di quella dichiarazione, tra il glaciale Enea e l'irresistibile Leonardo? 
Una cosa è certa: il suo Natale non sarà più lo stesso...



Sapete che dove ci stanno alberi,fiocchi di neve,decorazioni e dolci non posso farne a meno.

Questa è la storia di Greta una ragazza di 24 anni studentessa universitaria di Lettere,fuori sede e da un bel pò che non scende per vedere i genitori anche se siamo sotto il periodo Natalazio loro non ci sono perchè lavorano nelle crociere e per raccimolare ancora di più i soldi hanno deciso di passare le feste al lavoro , così la giovane ragazza decide di non scendere a casa e rimane tutta sola nel suo appartamento che condivide con due ragazze e un ragazzo.




Gli esami così come le lezioni sono finite adesso si aspetta il mese di Gennaio in queste settimane per non stare a casa da sola senza fare nulla il suo coinquilino gli suggerisce di trovare un lavoretto così può raccimolare qualche soldo.Accetta di fare da babysitter alla figlia dello chef del ristorante in cui lavora Mario, suo coinquilino di casa.In questa circostanza Greta conoscerà Enea,un uomo bellissimo d'aspetto ma con poca voglia di parlare e di fare conversazione,conoscerà anche la piccola Viola di 7 anni..un amore di bimba.




I giorni passano veloci e la nostra protagonista conosce Leonardo,un ragazzo di 26 anni,un simpatico commesso e animatore di show natalizi.Leonardo la corteggia ma non prova mai a baciarla

Quando Greta prova dei sentimenti per entrambi ecco che un biglietto  d'amore anomino cambia le cose anzi si fanno più difficili e confuse.

Greta..
 vorrei baciarti
ma non ce la faccio..

di chi sarà quel biglietto? di Enea un uomo che sa guardare dentro gli occhi e addosso ha l'odore della neve   oppure di Leonardo dalla battuta semplice e passionale? Un cosa è certe quel natale per lei non sarà lo stesso.

In tutto questo Greta trova amore tra le prozie di Enea e della piccola Viola che tra di loro hanno trovato il loro legame di amicizia e di conforto.

L'autrice è stata bravissima nel descrivere questo racconto anche se breve una lettura  fluida e scorrevole.


Il romanzo è incentrato su una tematica tristemente collegata al Natale: la solitudine durante i giorni di festa. Greta è rimasta sola in una città per lei straniera; Enea è imprigionato in una casa antiquata fatta di  ricordi che lo tormentano ; Viola non ha avuto la possibilità di vivere un Natale che tutti i bimbi di 10 anni meritano fatto di risate e giochi.

Se posso dare un piccolo suggerimento di fare uno spin-off per Enea e Viola sono personaggi che ho amato di più in assoluto e penso che se lo meritano.





 


Nessun commento:

Posta un commento