martedì 13 dicembre 2016

Recensione:La cura del cuore di Mary McNear





Mila Jones, scappando da un passato oscuro, lascia Minneapolis per la sicurezza e la serenità di Butternut Lake. Pronta per forgiare una nuova vita, il posto di Mila come infermiera di Reid Ford è più di un lavoro. È l’occasione di un nuovo inizio. Sebbene il suo scontroso paziente sembri determinato a farla andare via, lei rifiuta di arrendersi con lui.
Perseguitato dall’incidente d’auto che lo ha quasi ucciso, Reid si ritira nel cottage di suo fratello sul Butternut Lake e respinge chiunque tenti di aiutarlo.
Reid si augura solo che Mila se ne vada... finchè non nota la sua forza, e i segreti dietro quei tristi occhi marroni.
Contro ogni pronostico, Mila tira fuori Reid lentamente. Molto presto instaurano un legame incerto quanto sempre più profondo, mentre Mila abbassa la guardia e comincia a fidarsi di nuovo, e Reid impara a far entrare dentro la sua vita questa donna che è riuscita a penetrare la sua corazza.
Mentre i giorni apparentemente infiniti dell’estate passano, Reid e Mila fanno il primo passo per guarire mentre scoprono che l’amore può essere più di uno sogno.



Buongiorno lettori oggi vi parlo del  terzo capitolo della trilogia “The Butternut Lake”. Se avete letto i precedenti romanzi, sapete che sono tutti degli stand alone, con personaggi diversi per ogni storia, anche se in qualche modo legati tra di loro.Qui troviamo il fratello maggiore di Walker ovvero Reid e la nostra Mila giovane ragazza che scappa da un marito violento. 




 In fuga dal marito violento, Mila Jones fugge da Minneapolis per la sicurezza e serenità  si trasferisce a Butternut Lake. Pronta nel  ricominciare una nuova vita, dovrà fare da badante a Reid Ford. Per lei è la  possibilità di un nuovo inizio. Anche se il suo paziente scontroso sembra determinato a farla uscire, si rifiuta di rinunciare a lui.Dopo tutto, rimanendo in una casa su un lago in una città tranquilla come Butternut Minnesota suona come la fuga perfetta. Prendersi cura di un uomo su una  sedia a rotelle di nome Reid Ford suona come un compito piuttosto facile rispetto alla vita che sta cercando di scappare.Reid Ford però si rivela essere tutt'altro che facile.

 Mila si è sempre presa  cura di se stessa fin da quando era bambina  Quando era una ragazza , ha ottenuto un lavoro per aiutare la mamma a pagare le bollette e si è pagata la sua strada attraverso il  college. Lei diventa responsabile, autosufficiente e sviluppa una forte etica del lavoro , tutte le buone qualità. Ma cosa le manca? 

 L'interesse iniziale di Mila per diventare infermiera  potrebbe essere stata ispirata dalla sua ammirazione per Heather sin dall' infanzia, il suo interesse non diminuisca man mano che cresce più invecchia.

Reid ossessionato dalla incidente d'auto che quasi lo ha ucciso, adesso si trova su una sedia a rotelle e non può fare nulla senza l'aiuto di qualcuno.
Odia contare sull' aiuto deglia ltri  prefertisce far da sè , ha già cacciato fuori molte domestiche per il suo carattere così irrascibile e con il suo  sarcasmo pungente e mancanza di volontà di aiutare se stesso in qualsiasi modo.
Quando Reid guarda la giovane piccola donna di nome Mila vede qualcun altro che sarà facile da poter scappare ancora una volta  eppure Reid nota qualcosa negli occhi di Mila  che non ha visto negli altri , uno sguardo ostinato  e di determinazione.




  In tutto il romanzo, Mila esprime un desiderio di un'infanzia che non aveva. Avrebbe voluto vivere in una pittoresca piccola città come Butternut al posto del quartiere  dove è cresciuta. Avrebbe voluto avere una madre che gli avrebbe insegnato a nuotare,a divertirsi con lei,andare a fare un pic-nic tutte quelle cose che si fanno tra una madre e la proprio figlia ma tutto questo non è successo.Con il tempo sarà Reid ad avverare i sogni di quella ragazza che aveva da bambina e qualcosa di molto speciale tra di loro succederà.


 
 
  A differenza di Mila, Reid non può lamentarsi  della sua infanzia, è arrabbiato che suo padre lì ha abbandonati quando entrambi erano ancora piccoli e si è rifatto una nuova vita con un'altra famiglia, non era lì per lui ,e lui è geloso della vicinanza del padre per la sua sorellastra, Chloe. Tutta  questa amarezza provano in lui un forte stato d'animo molto arrabbiato che gli provocherà l'incidente. Riuscirà Reid nel superarare questi sentimenti e andare avanti con la sua vta?
 
  Reid si rende conto che la sua vita prima dell'incidente era troppo piena ,pensava sempre al successo nel business nel  cantiere, in gran parte ispirato da un bisogno di dimostrare a se stesso al padre, aveva eclissato il piacere ha preso a lavorare con le barche. Alcune persone sono guidate dal desiderio di "spettacolo", o superarsi, o essere migliori dei  propri genitori, o in alcuni casi di "regolare i conti".Riuscrà nel dare spazio alla sua vita altre al business?
 
   Reid vede Mila  come luce radiante: la sua pelle è "illuminata dall'interno"; la camicia da notte si illumina al chiaro di luna; le sue mani sono traslucidi e come il "tocco vellutato della luna stessa": la sua pelle si illumina debolmente nel "vicino tenebre"; Reid vede un "barlume di luce" nei suoi occhi. Perché Reid percepirebbe Mila in questo modo? Questa percezione ha nulla a che fare con il suo stato d'animo dopo l'incidente?


“Mi piace la luce che c’è adesso” disse, e lei si fermò, perché si rese conto che piaceva anche a lei. Fuori il cielo aveva assunto un color lavanda e all’interno tutto sembrava immerso in una luce tenue. Le sembrava un peccato eliminare la morbidezza del crepuscolo. “È il momento della giornata che preferisco” le disse. “Sì? Perché?”

“Perché è l’unico momento in cui sembra che tutto possa succedere.”

  Brandon sta controllando e offensivo verso Mila. Lui la vede come un possesso, non è una persona indipendente. Nel corso della loro relazione lavora per isolare i suoi amici e le impedisce di raggiungere il suo obiettivo di essere un 'infermiera.  





 Questa storia parla di famiglia, l'amore in tutta la sua gloria, prova e tribolazioni. Si tratta di superare, credere in se stessi, la forza di amicizia e di una rete di sostegno. Si tratta di affrontare i demoni del  passato edi vivere un futuro sereno e luminoso.


 


Nessun commento:

Posta un commento