mercoledì 21 dicembre 2016

Recensione:La profezia di mezzanotte di Irene Brignull





Per quattordici, lunghi anni Poppy ha cercato di convincere suo padre di essere una ragazza come le altre. Certo, i gatti la seguono ovunque e i ragni intrecciano tele solo per lei. Ma questo non ha nessuna importanza, perché Poppy non vuole sentirsi diversa. Anche Ember ha passato tutta la vita a cercare di sentirsi normale: una normalissima strega come le sue amiche. Eppure, mentre le altre compiono incantesimi, lei non riesce a far altro che preparare unguenti e profumi. Quando Poppy ed Ember finalmente si incontrano, scoprono la verità: le due ragazze sono legate da un unico destino. E da una profezia antica come il mondo.




 Cari lettori, oggi vi parlo di questo fantastico libro che ho avuto il piacere di leggere. Nonostante la copertina mi abbia fatto pensare a un libretto per ragazzi sono rimasta piacevolmente sorpresa. L'abito non fa il monaco, è proprio vero. I luoghi e i personaggi sono stati descritto nei minimi particolari, senza però risultare pesanti e catturando l’attenzione de lettore. Già dalle prime righe sono rimasta colpita da un linguaggio scorrevole ma originale, come la storia stessa.

 


Le due protagoniste, Ember e Poppy, così diverse ma in fondo così simili, sono state scambiate da un incantesimo appena nate.

 



Questo evento scombussolerà tutta la loro vita, infatti tutte e due si troveranno fuori posto nel loro "mondo", rimanendo sole e isolate. Il destino vuole che si incontrino, in modo casuale e non forzato, e instaurino subito una forte amicizia, che porterà Poppy a rendersi conto che in realtà lei è una strega. 


Ho amato la loro amicizia, fatta di piccole cose ma così potente da unirle per sempre. Poppy nel frattempo conosce un ragazzo Leo, il quale scappato dalla propria famiglia ora vive per strada. I due si innamorano e Poppy decide di presentarlo ad Ember, che però rimane affascinata dal ragazzo pensando che l'amica l'abbia portato lì per lei. Poppy si rifugia quindi nella magia, e più impara più Raven, la zia di Ember, si insospettisce. Infatti era stata lei a lanciare l'incantassimo alle due bambine, per via di una profezia che vedeva la figlia di una delle due sorelle Hawkweed, la prossima regina. 

Le continue minacce di Ravan alla famiglia di Poppy la costringono ad allontanarsi dalla città, dalla congrega e soprattutto da Leo, ma le cose non andranno come lei aveva previsto. Infatti le streghe dell'Est, spinte dall'imminente morte della regina, si recano alla congrega di Ravan per uccidere sua figlia, in modo che il trono non sia più suo. Si scatena così una guerra, che verrà messa a tacere dai poteri di Poppy. Cosa succederà dopo ve lo lascio scoprire, ma vi anticipo già che la fine per me è stata davvero appropriata e entusiasmante, come tutto il libro d'altronde. Credo inoltre che sia il primo di una serie, che lascia ben sperare. Ps: io tifo ancora per Leo e Poppy.





Nessun commento:

Posta un commento