domenica 4 dicembre 2016

Recensione:Nothing more dopo di lei e dopo di lui di Anna Todd







Nothing More è la nuova serie di Anna Tood e si tratta di uno spin off della ben più famosa e amata serie After. Il protagonista è Landon, il migliore amico di Tessa, nonché fratellastro di Hardin. Landon l'abbiamo conosciuto come il bravo ragazzo, impacciato e un po' ingenuo, ma allo stesso tempo bello, affascinante e divertente. New York con i suoi grattaceli e la sua vita frenetica è forse l'ultimo posto dove Landon si sarebbe immaginato. Ma quando Dakota, la sua ragazza, si trasferisce li per studiare danza, lui decide di seguirla senza pensarci due volte. Lo aspetta una nuova vita in quella grande città, ma anche un’amara sorpresa: Dakota decide infatti di rompere con lui. Per Landon è una doccia fredda, aveva immaginato New York come l'inizio del suo futuro, non certo la fine del suo passato. Ma abbattersi non serve a nulla, l'unica cosa da fare è trovare la forza per ricominciare a vivere dopo di lei. Per fortuna al suo fianco c'è Tessa, con la quale condivide un piccolo appartamento. Quello che non sa però è che molte sorprese lo aspettano dietro l'angolo, e trovare la propria strada non sarà certo facile. Se poi si mette in mezzo anche Nora, la bella amica di Tessa, le cose non possono che peggiorare. La tensione fra loro diventa subito alta, e i baci e le carezze non aiutano, ma Landon a questo punto è confuso. Chi deciderà di seguire il suo cuore?









Anna Todd ci ha lasciato con molte aspettative…aspettative che a parere mio non sono state rispettate. Questi libri sono sinonimo di NOIA. Non ci sono altre parole per definirli purtroppo. Non succede nulla, nessun colpo di scena, nessun momento che ti lasci con il fiato sospeso o ti riempia il cuore. Nulla di nulla. Solo pensieri di Landon su cose inutili, che non c'entrano niente, e di cui non importa a nessuno.






Pensieri che si ripetono ogni due/tre pagine, che vanno da quanto New York sia così diversa dal suo paesino, a quanto gli manchi Dakota, a Nora che dice di voler essere solo suo amica, ma gli dimostra il contrario. Io davvero sono basita, soprattutto perché aveva ottimi elementi per scrivere una bella storia, e non ha scritto proprio nulla.




Per non parlare di Dakota, che dopo averlo lasciato si rivela essere gelosa di Nora (sua coinquilina), e non perde occasione per farlo stare male. Forse l'unica che si salva è proprio Nora, che fa la parte della dura, ma infondo ha bisogno anche lei di qualcuno che le stia accanto.

Le parti più "emozionanti" di questi libri sembrano essere alcuni misteriosi problemi che Nora nasconde a Landon, e per i quali non possono essere "più che amici".

 Almeno dai libri di After riuscivo a salvare qualcosa, da questi proprio non saprei.. vorrei dire "aspettiamo di leggere i capitoli finali per sapere come finirà", ma proprio non me la sento..










 

Nessun commento:

Posta un commento