martedì 24 gennaio 2017

Recensione:Always,love forever di Paoletta Maizza






Penelope, una donna che ha appena compiuto trent’anni e due uomini, uno il suo ex ancora innamorato e l’altro, l’amico da sempre cotto di lei. Una donna testarda, spiritosa e ironica capace di cambiare la sua esistenza con un sorriso. Ma chi dei due pretendenti la conquisterà? Nella Londra caotica e in una romantica campagna inglese, una storia d’amore avvincente, fuori dal comune e piena di tante sorprese che lasceranno il lettore col fiato



Ho avuto il piacere di leggere questo romanzo grazie all'utrice di cui la ringrazio molto.
Comincio questa recensione dicendo:NON CI SONO TRIANGOLI state tranquille ragazze ,se dalla trama si supponeva questo io vi dico di no.





La nostra protagonista è una ragazza che sta per compiere 30 anni ,il grande passo di una donna quando arriva semppre alla soglia del numero tondo ma Penelope è una ragazza dalla porta accanto,allegra,ironica,con la battuta pronta insomma una ragazza che si fa adorare fin da subito.

Dopo l'addio con il suo grande e primo amore,Simon,Penelope si trova in un vortice fatta di sofferenza ma anche voglia di rialzarsi e di riprendere in mano la sua vita,incomincia a scirvere..eh si ama scrivere ma il suo sogno nel cassetto negli ultimo anni l'ha messo da parte.

Il giorno del suo compleanno fa ritorno Simon e questo la crea tanta confusione e rabbia...cosa succede quando Simon le chiede una seconda possibilità?

 "..Pensava così tanto al suo lavoro che spesso
dimenticava di essere un uomo che un giorno aveva diritto a farsi una famiglia e ogni volta che glielo facevo notare si arrabbiava
accusandomi di essere diventata capricciosa e prepotente. Forse non avrei dovuto convincerlo che sposandoci le cose sarebbero andate per il verso giusto e che abbandonando il mare avrebbe ritrovato anche se stesso. Forse...ma chissà. Spesso possiamo passare anche intere giornate e intere notti a riflettere su quanto avremmo potuto o su quanto non avremmo dovuto fare e dire. Ma alla fine io sono sicura che io e Simon saremmo arrivati allo stesso punto.
Siamo cresciuti e siamo cambiati. Io sono convinta che non ci sia altra spiegazione.
Non potremo mai più essere come eravamo...."


Se da un lato Simon la rivuole,lei vede in Tony qualcosa che va oltre,qualcuno  che sa come prenderla e come corteggiarla nel modo giusto,fatto di discrezione ma anche di tanta passione.

 « Allora piangevi perché ...?»
« Non piangevo...» mi viene da ridere...la sua presenza mi ha
ridato il buon umore.
« Non piangevi?? Non serve nasconderlo...era così evidente! E lo
è ancora...hai il viso distrutto...» mi sfiora la mano allungando la
sua sul tavolo. Il tocco delle sue dita è unico.
« Che cosa ti è successo? Non sembri più tu...» a questa sua
affermazione abbasso gli occhi e divento sicuramente viola.
« Non avrei dovuto lasciarti andare a Stratford...» mi dice con un
nodo in gola e gli vedo una strana luce negli occhi.
« ...Hai ragione...forse non ci sarei dovuta andare...sono ritornata
da lì più confusa di prima, ma forse questo è il vantaggio di essere
me stessa...è evidente ormai che più trovo ostacoli lungo la strada,
più mi avvicino alla mia imperfezione...mi sa che dovrò imparare
ad amarla per forza...»
« La tua imperfezione...» dice lui senza finire la frase, sembra così
assorto nei suoi pensieri, vorrei tanto conoscerli. Sorride
leggermente facendo una strana espressione. I suoi occhi brillano,
sembrano riempirsi di lacrime...forse mi sto sbagliando...
« Mi manchi Penelope...mi manca la tua imperfezione, come la
chiami tu, non riesco a vivere senza di te...io...io non ce la
faccio...» dice diventando rosso come non mai.



Attraverso i pensieri di  Penelope scopriamo un viaggio lungo ,fatto di dolori e ricadute,di rialzate e di comprendere cosa vuole veramente.

Una bella storia dolce e di ricrescita ,un esempio che noi donne dovremmo prendere in considerazione perchè siamo donne ma siamo anche essere umani con le sue fragilità ma anche conm tanta forza dentro.

Il libro viene narrato attraverso i pensieri  di Penelope,non solo ad ogni capitolo  abbiamo un testo principale dove ci preannuncia cosa dobbiamo aspettarci.

Voglio fare i complimenti all'autrice perchè non solo ho divorato il libro in pochissime ore ma le descrizioni dei personaggi,del luogo e i pensieri di Penny entrano dentro...ho avuto la sensazione di aprire un libro magico ed entrarci dentro e vedere la storia attraverso gli occhi,alla fine della lettura avevo un sorriso da ebete stampato sulla faccia.

 



1 commento: