martedì 24 gennaio 2017

Recensione:Il mio imprevisto più dolce di Chiara Trabalza




 Elena e Liam si conoscono da sempre, sono come fratello e sorella, eppure, a un certo punto, la vita li separa. Quando si rincontreranno dopo molti anni l'affetto e l'amicizia reciproca lasceranno spazio a un amore non previsto che li spaventerà. Il sottile equilibrio che Elena era riuscita a costruire con Liam vacillerà all'improvviso sotto la spinta irrefrenabile della passione. Ma lei non è ancora pronta per una storia d'amore e allontana da sé Liam, separando ancora una volta le loro strade. Eppure la vita spesso è imprevedibile e fa un dono inaspettato a Elena. Ma Liam è ormai lontano e il destino sembra averli divisi per sempre. Elena è spaventata, confusa, sola. Dovrà prendere una decisione. Rivorrà Liam accanto a sé oppure le sue paure la condurranno verso scelte sbagliate? E Liam sarà in grado di rivelare ad Elena un terribile doloroso segreto del suo passato che per anni lo ha tormentato? Perché alcune volte anche un imprevisto può trasformarsi in un meraviglioso dono se si è disposti a perdonare e a concedere una seconda possibilità.



 Buongiorno lettori!! Ho appena finito di leggere “Il mio imprevisto più dolce” e cercherò di trasmettervi ciò che questo libro ha trasmesso a me! 



L’ho letteralmente divorato in 2 giorni, grazie alla scrittura leggera e scorrevole, e alla sua toccante e travolgente storia d’amore. Questa ci viene narrata da entrambi i punti di vista dei due protagonisti, Elena e Liam, una tecnica che io amo particolarmente in quanto riesce a far comprendere al meglio le loro sensazioni ed emozioni, e permette un confronto tra i due personaggi. 

Di per sé si tratta di una storia molto semplice, Liam e Elena migliori amici fin da piccoli sono costretti a separarsi durante la loro adolescenza, e si rincontreranno solo dopo diversi anni, quando ormai saranno adulti, riscoprendo così la loro amicizia, ma anche nuovi sentimenti. Nonostante la semplicità però il lettore viene rapito proprio dall’evolversi di questi nuovi sentimenti, che fanno sentire i due amici spaesati e impauriti dalle reazioni che i loro corpi quasi non riescono a trattenere. Ho trovato i loro caratteri molto adatti alla storia creata, e ho apprezzato particolarmente Liam, così testardo e precipitoso. Lui è il primo ad ammettere i sentimenti d’amore che prova per la sua migliore amica, come si capisce dai suoi pensieri:







 Elena invece è troppo spaventata di rovinare la loro fantastica amicizia e perderlo nuovamente, respingendolo di continuo e ottenendo esattamente quello che tanto la impauriva, la sua partenza improvvisa. Quando scoprirà di essere davvero innamorata di Liam e soprattutto incinta, sarà ormai troppo tardi e lui sarà irraggiungibile.

 Questa parte di storia che hanno vissuto separati è stata la mia preferita, anche se l’avrei apprezzata di più se fosse stata approfondita maggiormente invece di vederla scorrere velocemente in poche pagine. Infatti questa è proprio la pecca di questo libro, bella storia, bei personaggi, belle idee ma sviluppate tutte molto in fretta e poco dettagliatamente. 

Il libro è abbastanza corto quindi non capisco proprio questa scelta dell’autrice, che sarebbe potuta partire dalla loro adolescenza e raccontare i vari cambiamenti dei due protagonisti, per poi proseguire con le loro vite separate nuovamente dopo il riavvicinamento. Sicuramente l’avrebbe resa più interessante, facendogli acquisire un valore aggiunto. Non vi svelo se alla fine “vissero tutti per sempre felici e contenti”, ma vi lascio il nome del loro dolce imprevisto: Annaluna!


 




Nessun commento:

Posta un commento