martedì 24 gennaio 2017

Recensione:Nemici di letto di Gina L.Maxwell






 Lucie e Reid hanno deciso di sposarsi alle Hawaii, dove da anni vive il fratello di lei, il pugile Jackson. Una settimana prima della cerimonia la migliore amica di Lucie, Vanessa, vola lì per aiutarla a organizzare le nozze. Un piccolo contrattempo però posticipa l'arrivo degli sposi, e così Vanessa si ritrova da sola con Jackson. Tra i due nasce subito una rivalità venata di attrazione: lei è una maniaca del controllo, che nella sua vita sentimentale segue una particolare e ferrea lista di "regole", mentre lui non ha mai conosciuto una donna capace di tenergli testa. Per evitare complicazioni, Vanessa gli propone un accordo: un flirt della durata di tre giorni senza nessun seguito né legame sentimentale. Quando Jackson accetta, quello che sembrava semplice sesso senza impegno, diventa un gioco di seduzione sempre più spinto: riusciranno, alla fine dei tre giorni, a far finta che non sia mai successo nulla?







Ciao a tutti lettori,  il libro di cui vi parlo è un romanzo leggero da leggere quando si ha voglia di rilassarsi. Un romanzo divertente e sensuale ma che a tratti fa riflettere di quanto noi (sopratutto  donne ) ci sforziamo di mettere delle barriere per impedire ad un amico o amante di conoscerci a fondo, e di legaci ad esso.





Il libro è scritto dai punti di vista di tutti e due i protagonisti. Nella parte di Vanessa vediamo un personaggio al' apparenza forte e determinato che segue delle regole precise nelle sua vita, ma che quando conosce Jakson tutto in lei cambia fino a farle perdere il controllo e infrangere le sue preziose regole. Jakson invece è un personaggio molto più rilassato si gode la vita e gli piacciono le belle donne, ma in lui troveremo un lato romantico e geloso.

Il romanzo mi è piaciuto e fa capire quanto una persona che all 'inzio per noi sembra inadeguata invece faccia breccia del nostro letto ;) ma soprattutto nel nostro cuore, e Che forse tante volte dobbiamo abbattere questi muri che creiamo attorno a noi per riuscire a fare entrate persone che possono cambiarci la vita.









Il ballo è come il sesso. Bisogna muoversi con il proprio partner, lasciandosi guidare dall 'istinto.




Nessun commento:

Posta un commento