sabato 11 febbraio 2017

Recensione:Entombed di Riccardo Giacchi








It’s 2054. Earth is suffering more than ever. Blood is just everywhere. This time humans have nothing to do with that, though. After the fall of Luxifer, a meteorite that is now in the Atlantic Ocean, the New Comers have invaded Earth. It’s them the ones who are destroying Earth. They are everywhere. They walk the streets and they kill people. Everyone is scared. The Governments decide to stick together in order to stand a chance to survive. Things are about to get worse, but Giants 2.0 might help humanity. It’s an old fighting program for which huge machines have been created. They can kill and they can destroy. They are death machines. Major Garrison leads the Army. He is a hero. But he will have to face the Order of the Iron Maiden, which everyone believed to be extinct...





Siamo nell’anno 2054 e la terra soffre più che mai a causa di una razza aliena arrivata sulla terra su di un meteorite. I pochi sopravvissuti sono costretti a vivere nascosti in bunker sotterranei, fortezze preparate per resistere alla terza guerra mondiale in un tempo in cui nessuno immaginava che la minaccia sarebbe stata ancora più grande e che sarebbe giunta dalle stelle. 



“The creatures were able to destroy anything. Better yet they seemed to have a passion for it”

Il libro è molto veloce, il lettore viene catapultato avanti e indietro grazie ai salti temporali in modo da avere una panoramica completa della storia narrata dal punto di vista del maggiore Garrison. Le forze militari si sono infatti riunite a formare la Guardia Terrestre, ultimo scudo contro l’invasione delle mostruose entità che mirano a spazzare via l’intera umanità. 

“The ground smelt like blood. Those beasts were deadly for us. They were a mixture of illnesses that could attack our bodies and destroy us from the inside. Even the creatures’ smell was said to be deadly. Dying was an endlessly painful experience” 

Molto bello il personaggio del maggiore Garrison, l’autore è riuscito a creare un personaggio complesso e molto vivido. E’ un uomo legato alla sua famiglia, che ha perso la moglie per mano (anzi per le fauci) delle bestie che l’hanno divorata viva, pronto a rinunciare al suo stesso bene per amore della figlia. Un soldato valoroso che andrà incontro ad un insolito destino quando incontra la leggendaria setta degli Iron Maiden, che gli propongono un patto singolare ma che sembra essere l’unica speranza di salvezza per l’intera umanità…

“Skin and Iron could mix and give birth to a semi-perfect being that would be able to live for thousands of years. He wouldn’t be afraid of illnesses, he would know no hunger and no cold. He would be untouchable… (he) would be governing the Solar System someday… (he) would keep the peace and let us live in tranquility”

Vi consiglio questo libro se volete una lettura veloce a base di mostri, battaglie e eroi…sono solo circa 100 pagine ma vi terranno col fiato sospeso e non manca uno stravolgente colpo di scena finale!

Ho letto il libro in lingua inglese, per cui perdonate le citazioni in lingua!




Nessun commento:

Posta un commento