lunedì 27 febbraio 2017

Recensione.Ritorno da te di Jennifer L.Armestrout







Devo proteggere il mio segreto.
Tu credi di avermi salvato, invece hai scritto la mia condanna…

Ivy Morgan pensava di avere tutto sotto controllo, di aver eretto una barriera impenetrabile tra sé e il resto del mondo. Ma le sue difese sono crollate nel momento in cui ha incontrato Ren Owens. Coi suoi profondi occhi verdi e il sorriso da sbruffone, Ren ha fatto breccia nel cuore di Ivy, conquistandosi la sua fiducia. Anche perché, con lui, Ivy può finalmente condividere ogni aspetto della sua vita: Ren infatti è membro dello stesso, antichissimo Ordine di cui fa parte lei, perciò capisce bene cosa voglia dire passare le giornate fingendo di essere una ragazza come tante e le notti a combattere contro il Male che si cela tra le strade di New Orleans. Però tutto cambia quando Ivy scopre un segreto sulle origini della sua famiglia, un segreto che non può rivelare a nessuno, neppure a Ren. Perché, se lui ne venisse a conoscenza, dovrebbe ucciderla. Ben presto, quindi, Ivy sarà costretta a fare una dolorosa scelta: mentire all'uomo che ama e mettere in pericolo tutto ciò per cui hanno lottato insieme, o sacrificare se stessa per la salvezza del mondo intero…






“Il sangue, rosso come una rosa appena colta, mi ribolliva al centro del palmo. Cavolo, la mia mano sembrava un vulcano nl giorno del giudizio universale. Ero io il mezzosangue. Ero io…ero sempre stata io. E Ren – oh mio Dio – Ren era li per darmi la caccia e uccidermi, perché il principe dello schifosissimo Altro Mondo era a piede libero nel regno mortale. Il principe era qui per una mezzosangue, per concepire un bambino dell’Apocalisse…con me.”

Il libro precedente, Lontano da te, si concludeva con l’inaspettata rivelazione: è Ivy la mezzosangue che tutti cercano! 





Questo la mette in grave pericolo, il principe è sulle sue tracce, l’aver assaggiato il suo sangue gli consente di rintracciarla ovunque…mira ad averla per generare un bambino che essendo frutto dell’unione tra un fae antico e di sangue reale e una mezzosangue sarebbe in grado di spalancare le porte dell’Altro Mondo. Se quelle porte si spalancassero milioni di fae si riverserebbero nel nostro mondo e l’umanità diventerebbe carne da macello.
Ivy è braccata dal principe e deve inoltre fare i conti con il tradimento di Val e deve mantenere il suo grande segreto con Ren, il cui scopo era proprio quello di dare la caccia e uccidere il mezzosangue.

 “Avevo sempre avuto il terrore che morisse come tutti gli altri. Non avevo mai pensato che l’avrei perso perché sarei stata io a dovermene andare. A dover scappare, e in fretta”

La storia è molto bella, scritta molto bene e piena di colpi di scena! Il libro è molto bello e coinvolgente, i legge tutto d’un fiato e in particolare ho adorato il personaggio di Campanellino, il dispettoso folletto che Ivy ha salvato da morte certa! E’ un personaggio geniale, simpatico, irriverente, dai talenti inaspettati…e con una piccola dipendenza da serie tv! A proposito, i riferimenti a film e telefilm che l’autrice inserisce con abilità sono molto simpatici! 

 



1 commento: