mercoledì 1 febbraio 2017

Recensione:Sei nel mio cuore di Raffaella V.Poggi




Juliette è una modella con una cicatrice sul viso. Nel giro la chiamano "Mademoiselle le corps", perché il suo volto non viene mai inquadrato; Leonard Morel sta divorziando, ha due figlie e ha fatto i soldi con alcuni brevetti. Sul set di una sua campagna pubblicitaria gli capita di posare nudo insieme a Juliette. Quell'incontro lascia un segno in Leonard: quella ragazza ha qualcosa di particolare che lo affascina…



Juliette è una ragazza molto bella e giovane,fa la modella vivente,posa per gli studenti dell'accademia,fa foto e spot tutto per pagare le bollette ,nell'ambiente è conosciuta come "Mademoiselle le corps" perchè mette in mostra solo il suo corpo ma il viso,questo perchè nasconde una cicatrice che le depurta il viso,a causa di un brutto incidente quando era molto piccola.




Quando era piccola quel brutto incidente stradale hanno perso la vita:la madre ,il padre e la sua sorellina più piccola ma grazie a qualcuno che la tirava fuori dalle fiamme della macchina è rimasta viva solo lei ma la cicatrice nel viso gli ricorda sempre il passato,a causa di ciò i suo compagni di classe l'hanno presa sempre in giorno e Juliette cresce con la convinzione di essere UN MOSTRO,non ama guardarsi allo specchio.

Juliette ha tante passioni,ama l'arte,la fotografia e dipingere,ama creare ed ogni idea la rende reale,spera che un giorno qualcuno la possa notare e magari aprire una galleria tutta sua.Ha un fidanzato,Martin ,stanno assieme da 5 anni ma non la soddisfa come vorrebbe,lui non la vede come dovrebbe guardarla e questo porta Juliette ad avere ancora più disprezzo per il suo volto.

 Leo, invece, le sfilò il pigiama, sollevò la canotta a scoprirle i seni, si posizionò fra le sue gambe
ed entrò dentro di lei, con una mossa rapida, in piedi, a bordo tavolo. «Faremo in fretta, niente
preliminari, è meglio», le annunciò finendo il biscotto, e prese a muoversi veloce, massaggiandole i
seni, carezzandole il viso. «Sei bellissima, Juliette, proprio bellissima».
Lei voltò il capo, a nascondere la guancia.
«No, guardami, non nasconderti», e posò le dita sulla guancia martoriata. «Sei più tranquilla così?
Non sposterò il palmo, mai. È un bel posto dove posare la mano. Così almeno posso guardare il tuo
bel viso».

«Per favore! Smettila!», si schermì lei.
«Forse, se in tutta la casa avessi uno specchio più grande di quello del bagno, ti saresti accorta da
un po’ di quanto sei bella», la provocò.


Durante una campagna pubblicitaria Juliette incontra Leo,ma non sa chi sia veramente questo Leo...dal canto suo il nostro Leo rimane affascinato da quel corpo tanto armonioso e da quei capelli biondi.

Leonard Morel  è un imprenditore di molta fama e successo a detta dalla gente viene definito "geniale",la e-Vent è la sua più grande impresa,la più famosa in tutta la Francia.Quando aveva 22 anni incontra Karine e Meriam due fidanzate in cerca delle persona giusta per dare un volto al loro figlio,così il giorno esatto Gilbert porta con sè Leo,alla fine guardandolo bene hanno scelto lui,Meriam si era presa ilcompito di portare avanti la gravidanza,per un ragazzo di 22 anni npon è stato difficile convincerlo nel partecipare "ai giochi"durante il mese della loro convivenza,entrambe sono rimaste incinte,essendo Leo molto intelliggente ha capito subito che lui era il padre di quelle creaturine,ha solo preteso di dare il nome alle bambine,ha assistito alla loro nascita ed è sempre stato presente nelle loro vite e anche nelle vite di entrambe le madri.Dopo ilo matrimonio con Megali che gli ha mentito riguardo ad una presunta gravidanza,e pur tentando di tutto per far funzionare quel matromonio ha deciso di dire basta e di chiudere i rapporti con la sua ex moglie.

Un giorno il suo amico Gilbert,famoso fotografo di successo lo chiama per fare da testimonial al suo ultimo articolo per la sua azienda ma lì incontrerà una persona.

Da quel loro primo incontro ne susseguiranno altri...Leo aiuterà Juliette a vedersi bella veramente ed accettare il suo aspetto fisico.




1 commento:

  1. Grazie ragazze, siete gentilissime. Vi abbraccio, Raffaella

    RispondiElimina