mercoledì 29 marzo 2017

Recensione:Il mondo in una stanza di J.L.Berg



Lailah Buchanan non è mai andata al cinema, non ha mai visto il mare, non è mai stata baciata. E tutto per colpa di un grave difetto cardiaco che la costringe a passare gran parte del suo tempo in ospedale, in attesa del giorno in cui potrà fare tutte quelle piccole cose che sono normali per ogni altra ragazza e che lei annota nella sua Lista del prima o poi. Ma, quando dopo l'ennesima ricaduta i medici le dicono che solo un trapianto potrà salvarla, Lailah inizia a pensare che quei desideri non si avvereranno mai... Da quasi tre anni, Jude Cavanaugh si aggira come un fantasma tra i corridoi dell'ospedale in cui ha dovuto dire addio alla fidanzata. Dal giorno di quel maledetto incidente, Jude ha rinunciato a guidare l’azienda di famiglia e ha iniziato a lavorare lì come infermiere, quasi fosse l’unico modo per restare ancora in contatto con la sua Megan e affrontare i sensi di colpa. Però tutto cambia l’istante in cui conosce Lailah. Perché quella ragazza tanto fragile eppure determinata a resistere riesce a fare breccia nella sua corazza e risveglia sentimenti che lui credeva di aver perduto per sempre. Così, quando scopre la Lista del prima o poi, Jude decide di aiutare Lailah a spuntare ogni voce dell'elenco. E, più tempo passa con lei, più Jude ha l'impressione di essere lui il malato e lei la sua salvatrice. Ma l'amore che sta sbocciando fra loro darà anche a Lailah la forza – e il coraggio − di essere felice?


 Mi sono INNAMORATA cari lettori. Sì innamorata. Di Jude e Lailah, di questa storia, di questo libro…anzi a pensarci innamorata è riduttivo. Avete presente quando siete talmente felici che vi scoppia il cuore? Ecco mi sento così in questo momento. Non so se è perché mi sono sentita particolarmente vicino a questa storia o se perché semplicemente non c’è nulla da dire ed è fantastica così. Voglio partire raccontandovi di Jude, un ragazzo immerso nel proprio dolore, che dopo aver perso la donna della sua vita è diventato un fantasma della persona che era un tempo.



È veramente toccante il modo in cui l’autrice riesce ad esprimere i sentimenti del ragazzo senza farlo risultare pesante e renderlo una “femminuccia” (anzi, lui è un gran figo). Jude ha perso tutto, anche una vita da vivere. Vita che non è permessa a Lailah, nata con una malformazione al cuore e costretta a stare più tempo in ospedale che a casa. Nonostante questo Lailah però ha una voglia di vivere impressionante, in grado di contagiare tutti, e sogna un giorno di vivere una vita normale, senza ospedali e medicine. Per questo ha scritto una lista, la lista dei “Prima o Poi”, cose che vorrebbe fare se mai starà meglio. Sebbene sia chiaro che tra i due ragazzi sia Lailah la più “malata”, secondo me è Jude quello che si porta dietro un dolore inguaribile, che lo perseguita e che lo ha costretto a rimanere lì, in quella città e in quell’ospedale dove ha sentito per l’ultima volta battere il cuore della sua donna. Sarà Jude quello che verrà salvato. Per questo viene preso a lavorare come inserviente in quell’ospedale, dove deciderà di cambiare vita, tagliare i ponti con la sua ricca famiglia, e ricominciare. Sarà questo che farà incontrare i due ragazzi, Lailah in un letto sotto osservazione e Jude diventato aiuto infermiere che se la ritroverà davanti in uno dei suoi turni. Credo veramente che l’autrice abbia creato situazioni perfette che ha saputo sfruttare al meglio, creando una storia solida e senza punti deboli. Inoltre la sua scrittura ha reso tutto più facile, andando a colpire dritto il cuore del lettore.

Dire che è emozionante vedere nascere la loro storia è riduttivo. Vedere come mutano i loro sentimenti con il passare dei giorni…perfetto. Infatti Lailah non credeva certo possibile che avrebbe mai avuto un ragazzo, una persona su cui contare, una persona con cui realizzare i propri sogni. E Jude, ormai distrutto, non avrebbe mai immaginato di poter amar ancora, amare forse più di prima. Ad avvicinarli sarà un budino (insomma chi non ama il cioccolato?!) e quella che all’inizio era nata come un’amicizia e una missione per Jude per rendere felice quella ragazza (la cui felicità gli era già stata portata via in passato proprio da lui, anche se involontariamente), (vi ho fatto incuriosire eh??!!), si trasformerà in qualcosa di più forte e intenso. Jude la conquisterà giorno dopo giorno, con sorprese che lasceranno tutti a bocca aperta, e che permetteranno a Lailah di iniziare a spuntare la sua lista, e di iniziare a vivere veramente.

Faccio un attimo un break per dirvi che se siete curiosi di scoprire la lista di Lailah (come lo ero io), l’autrice ci darà questa felicità alla fine del libro. Idea azzeccatissima e stupenda!
Anche se i fantasmi del passato torneranno a bussare alla porta (soprattutto di Jude), sembra che ormai nulla possa dividere i due ragazzi. Beh o forse qualcosa potrebbe esserci, qualcosa che spingerà Jude a fare l’unica cosa che aveva promesso di non farle mai cancellare dalla lista: spezzarle il cuore.





Cosa sarà successo di così tremendo? Perché Jude abbandona la sua ritrovata felicità per tornare alla sua vecchia vita?
Vi dico solo che sarà qualcosa di davvero sorprendente (anche se un po’ l’avevo immaginato), e che cambierà completamente la vita di uno dei due.
Vi dico solo che l’amore, quello vero, a volte è più forte di tutto, ma deve essere messo da parte.
Vi dico solo che questo libro vi farà piangere, ridere, amare, sognare e sperare, perché la speranza è l’ultima a morire.
Vi dico solo che dovete leggerlo.

 


Nessun commento:

Posta un commento