venerdì 12 maggio 2017

I consigli di...Aprile



Quindi perché dovreste leggerlo? Perché l’amore, quello vero, ti suscita dentro emozioni che neanche sapevi di avere.


Ho apprezzato molto la scelta dell’autore di non soffermarsi solo sui racconti di guerra, ma di dare spazio alle cose comuni, ai minuscoli dettagli della vita in un paesino di campagna che mi hanno ricordati i racconti dei miei nonni che quel periodo storico l’hanno vissuto sulla propria pelle e che ci tenevano a tramandare la loro esperienza. 

Per una volta sono stata davvero contenta di non aver assisto a drammi o tragedie varie, ma solo tanta semplicità e freschezza. Non so perché ma per un attimo con questo libro sono tornata una ragazzina, e ho sognato di nuovo a occhi aperti. E sono davvero fiera di potervi dire che io ho azzeccato subito, con la prima teoria, la vera identità del Perfetto 


Una cosa che mi è piaciuta molto e stato il tema ricorrente della pioggia. In molti momenti importanti e fondamentali la presenza della pioggia è un bel filo conduttore. Sia in occasioni triste che magari più belle e passionali.


Un bellissimo Epilogo dove l'autrice promette che non solo la maledizioni vale per i maschi ma anche per le femmine.Spero tanto che la casa editrice acquista i diritti degli spin-off dove potremmo leggere le storie dei figli e delle figlie.






Nessun commento:

Posta un commento