giovedì 22 giugno 2017

Recensione: Sofia la mezz'Elfa di Roberta Barrottu







Sofia è una ragazza davvero speciale, lei è una mezz'Elfa, ha dei poteri straordinari. Nessuno sa dei suoi poteri tranne il suo amico Daniel. Un giorno nel villaggio giungono voci di un possibile problema, incuriositi i due amici decidono di partire, in parte per capire di che si tratta in parte per vedere se riescono a risolverlo. In questo lungo viaggio Sofia vuole anche capire da dove viene e scoprire chi erano i suoi genitori.
Riusciranno i due amici nell'impresa?






“Una foresta. Una casa in mezzo al bosco. Una ragazza, ma non una ragazza qualsiasi, il suo nome è Sofia, è giovane e particolarmente bella…Lei è una specie rara, è metà elfa e metà strega, ma questo lei non lo sa”



Questo libro ha il sapore di una fiaba, Sofia mi ha ricordato molto una dolce Biancaneve…lei ha una deliziosa casetta nel bosco, senza nanetti al seguito eh! Ma ha comunque tante stanze perché ama accogliere e aiutare le persone in difficoltà. E’ una ragazza giovane, bella, che ama molto la natura e gli animali. Il suo compagno in questa avventura è Daniel, il suo amico inseparabile! 






In realtà scoprirete presto che lei è tutt’altro che una giovane e ingenua fanciulla…lei appartiene ad una specie rarissima che le dona poteri straordinari. Lei è una mezz’elfa! Solo Daniel ne viene a conoscenza, per caso. Purtroppo deve tenere nascosti i suoi poteri stando sempre ben attenta a non svelare la sua vera natura perché nessuno al villaggio saprebbe comprendere la sua diversità. La magia non è vista di buon occhio e essere scoperta potrebbe essere davvero pericoloso per lei! 




Un sentore di pericolo aleggi sulla contea, gli animali hanno strani comportamenti, la foresta diventa deserta e silenziosa e al villaggio ci sono sempre meno visitatori. Purtroppo la loro pacifica vita non sembra destinata a durare, infatti Sofia e Daniel, un po’ per curiosità, un po’ per aiutare la gente del villaggio, si imbarcano in un avventura alla ricerca del misterioso pericolo! 

Ho apprezzato molto lo stile con cui è stato scritto il libro, mi sono piaciute soprattutto le parti descrittive che rendono la vicenda molto coinvolgente! Personalmente avrei accorciato un po’ i dialoghi che sono un po’ prolissi e rendono il ritmo a tratti un po’ lento. La storia è ottima, complessivamente è un buon libro  e sono molto contenta di avere l’occasione di leggere anche il seguito, di cui a breve troverete la recensione!











Nessun commento:

Posta un commento