venerdì 16 giugno 2017

Recensione:Paper princess di Erin Watt




Dallo strip club e le stazioni di servizio ai palazzi della costa del sud e le scuole private, una ragazza cerca di rimanere fedele a se stessa.
Questi Royals ti rovineranno ...
Ella Harper è una sopravvissuta, un'ottimista pragmatica. Ha passato tutta la vita a trasferirsi di città in città con la madre volubile, lottando per sbarcare il lunario e credendo che un giorno sarebbe uscita dalla fogna. Dopo la morte di sua madre, Ella è davvero sola.
Fino a quando appare Callum Royal, strappando Ella dalla povertà e trascinandola nel suo palazzo elegante tra i suoi cinque figli che la odiano tutti. Ogni ragazzo Royal è più magnetico dell'altro, ma nessuno così accattivante come Reed Royal, il ragazzo che è determinato a rimandarla nei bassifondi da dove è venuta.
Reed non la vuole. Dice che non appartiene ai Royals.

Potrebbe avere ragione.




Questo romanzo mi ha travolto in un vortice emotivo e pieno di sentimenti che non pensavo di poter trovare,mi sono ritrovata ad oscillare in varie direzioni.Primo capitolo di una trilogia che già ha visto il successo nel mondo social e grazie al passaparola di noi lettori.





Ella  è una ragazza in difficoltà a soli diciassette anni rimane sola,sua madre si ammala di cancro e muore. La vita senza sua madre non è facile, deve rimboccarsi le maniche per sopravvivere economicamente  ma arriva e un giorno che la sua vita migliorerà .





Un giorno la sua vita viene sconvolta con l'arrivo di  Callum Royal,migliore amico del padre che diventerà il suo nuovo tutore legale e si prenderà cura di lei ma non sapeva che Callum ha ben cinque figli maschi.
Callum Royal potrebbe aver camminato nella sua vita e ha dato a lei un letto, pasti caldi, e il denaro per essere chiunque voglia, ma lo ha tradizionalmente trasferito da un campo di battaglia all'altro.






 Dopo aver visto tutti i Royals per la prima volta, è immediatamente chiaro sia a Ella che al lettore che Reed Royal rappresenta la più grande minaccia. Certo, i suoi fratelli non gli rendono una  vita facile e semplice, direi impossibile e da impazzire, credono che Ella sia un'arrampicatrice sociale e vuole solo prendere i soldi del padre.

La vita di Ella da quel momento cambia appartire dalla nuova scuola privata che il caso vuole che i cinque figli maschi Royals sono famosi e tutto quello che fanno per tutti è sacro santo ma la nostra ragazzina è forte e determinata e non ha nessuna intenzione di soccombere per loro anzi tirerà fuori le unghie e il carattere perchè lei ha visto la fame,la solitudine,la morte tutte tragedie che loro non sanno cosa vuol dire,lei vuole diplomarsi e andare al college per avviarsi un futuro sicuro e felice.




Reed era il maschio alfa della famiglia reale ,è  lui a controllare il resto dei suo fratelli.
 Reed è stato un colpo d'occhio per Ella per una buona parte del libro,.La loro tensione sessuale era altissima forse anche troppo in certe scene,mi spiego meglio ho trovato alcune parti del libro con un linguaggio abbastanza forte e scurrile essendo un new adult avrei preferito qualcosa di meno forte.



Un'altro personaggio che si nota è Easton, il figlio medio, il ragionevole, con il tempo cercherà di accettare questa ragazzina nella sua famiglia,pian piano i due approfondiranno il loro rapporto scopriranno che hanno in comune la morte della madre e questo li riavvicinerà.

Una lettura dove crea alti e bassi del lettore,pur essendo un romanzo uscito dal passaparola di noi lettori non ho riscontrato la "novità"...in parte un pò delusa ma troppi libri vengono lodati e poi alla resa dei conti ci rimane una male.








Nessun commento:

Posta un commento