Recensione:Il cuore di R.J.Scott


Titolo:Il cuore
Autore:R.J.Scott
Editore:Triskell edizioni
Prezzo:Euro 3,37 (kindle)
Pagine:293




Che cosa faresti se qualcuno provasse a distruggere tutto ciò che ami?
Alex Simard, capitano della squadra di hockey degli Ice Dragons, non esita un solo istante a salvare una bambina da una macchina in fiamme. E non si sente un eroe perché pensa che chiunque al suo posto avrebbe fatto lo stesso. Tuttavia, giornalisti invadenti, problemi fisici, pessimi risultati sportivi e russi litigiosi metteranno a dura prova il suo equilibrio. Guidare la sua squadra alla conquista della Stanley Cup è la sua priorità; innamorarsi l'ultimo dei suoi pensieri.
Jo Glivens, aspirante vigile del fuoco, non si aspetta certo di innamorarsi di un giocatore di hockey. La carriera è tutto per lei, e al momento non c'è posto per un uomo nella sua vita. Ma là fuori c'è qualcuno che si è messo a piazzare bombe e a distruggere vite e, quando il pericolo minaccerà da vicino tutto ciò che ama, sarà costretta a fare una scelta.
Per entrambi, l'amore sarà un prezioso imprevisto da proteggere con le unghie e con i denti.




Rieccomi qui nel continuare questa Serie che riguarda Hockey ammetto che questo secondo romanzo mi è piaciuto di piu' rispetto al secondo perchè in tutto il romanzo avvengono delle situazioni alquanto spaventose,che tengono il lettore e me in questo caso allerta,ma anche appassionata nel capire cosa succede. Perchè tutti questi incendi?
Come descritto dalla trama i nostri protagonisti sono:Alex Simard detto Simba per la sua criniera bionda,il quale capitano della squadra d'Hockey che cerca in tutti i modi di tenere la squadra unita visto che nelle ultime partite non stanno andando bene.In una sera quando hanno di nuovo perso il capitano riunisce tutti i giocatori nello spogliatoio quando la riunione finisce ognuno va nella sua direzione verso casa,lungo la strada si imbatte in un brutto incidente stradale dove rimangono coinvolti un papà ed una bambina di pochi mesi,non ci pensa due volte per buttarsi in mezzo a tutto quel caos ,prima salva la neonata e poi ritorna dal padre ma rimane ferito ed è costretto a rimanere fermo per qualche settimana, il caso vuole che ad aiutare quel maschione sia una giovane ragazza nel metterlo in salvo.





Il destino vuole che Alex incontrerà per la seconda volta a casa del suo amico Flynn e della sua fidanzata Kat,la ragazza che l'ha portato in salvo una sera precedente,la ragazza in questione si chiama Jo,aspirante vigile del fuoco,che per adesso è una semplice allieva ma grazie all'aiuto di Kat la sta aiutando per superare l'esame piu' importante della sua vita.


Jo in questo ultimo anno sta affrontando la perdita del padre e in questa occasione che rivoluziona tutta la sua vita,laureata in arte decide che la giusta strada da seguire non è quella che ha sempre desiderato ma ben altro.La  scelta migliore per lei sia diventare un vigile del fuoco ma come sappiamo che essendo donna non è facile entrare soprattutto in un mondo maschilista e dove ti giudicano sempre ma Jo sa il fatto suo.



Per entrambi quasi subito scatta qualcosa che per loro è del tutto nuovo ma le cose per il nostro Alex non saranno facili, non solo non essendo abituato a questo genere di ragazza i primi approcci sono un disastro totale e molto goffi ma saranno questi nel vedere che Jo va oltre le apparenze e quello che dice la gente su di lui.



Poi sentì l’altra voce, dolce e al o stesso tempo decisa. E il contatto delle mani, quelle che lo avevano afferrato e liberato. Dire che qualcuno aveva occhi belli da svenire era un cliché? Non lo sapeva, ma le profonde oscurità dello sguardo in cui si specchiò erano abbastanza avvolgenti da fargli dimenticare il dolore, almeno per qualche istante.

Ho adorato entrambi i personaggi Jo e Alex. Jo è una donna così forte  è fiduciosa e può davvero reggere il confronto con gli uomini della sua vita. Alex è un ragazzo molto  sexy, ma anche di gran cuore. Mettendo insieme questi due elementi la chimica era calda e mi sono davvero piaciuti alcuni degli scherzi e delle interazioni tra questi due.





Commenti