Recensione:La mia fine,il mio inizio di Francesca C.Cominelli


Titolo:La mia fine,il mio inizio
Autore:Francesca C. Cominelli
Prezzo:Euro Ebook 2,99 – Cartaceo 15,00





Non importa quanto combatti, quanto resisti e ti ostini a tenere gli occhi chiusi, il destino farà sempre il suo corso, troverà sempre il modo per interferire con la tua vita e non potrai fare nulla per fermarlo.
Amanda e Jared lo proveranno sulla loro pelle. Due mondi opposti in rotta di collisione.Una newyorkese trasferitasi in Texas e un cowboy texano si ritroveranno a stretto contatto con una realtà che non riescono a condividere. Entrambi accecati dai loro pregiudizi, non si renderanno conto che il destino ha piani diversi per loro. Tenteranno in ogni modo di opporsi, ma questo non farà altro che segnare le loro vite e, in un modo o nell’altro, a farli scontrare.








Buongiorno a tutti cari amici lettori! Dopo un po’ di tempo ritorno con una nuova recensione: oggi vi parlerò di “La mia fine,il mio inizio: destini segnati” ,primo volume della Destiny Trilogy,scritto da Francesca C. Cominelli. Venite a scoprire cosa ne penso!



Amanda è una ragazza di origini italiane,trasferitasi a New York all’età di 5 anni; da un giorno all’altro la sua vita cambia,poiché è costretta a trasferirsi controvoglia con i suoi genitori,cui deve molto per averla aiutata in un periodo piuttosto difficile della sua vita,vicino a Houston,in Texas. All’aeroporto vengono accolti da Jared Cooper,figlio di amici di vecchia data,che li hanno aiutati nell’acquisto del ranch.

Il primo incontro tra Jared e Amanda non sarà dei migliori,perché entrambi sono accecati dai loro pregiudizi nei confronti dell’altro: Jared crede che Amanda sia solo una snob cittadina newyorkese,mentre Amanda vede Jared solo come un arrogante cowboy texano. In virtù di questo cercheranno in tutti i modi di mantenere le distanze tra loro,ma se il destino ci mette lo zampino,c’è ben poco da fare…
Il romanzo è narrato con pov alternato con una prosa semplice e fluida,che mi ha condotta sino alla fine senza alcun problema; Amanda nel corso degli anni si è costruita una maschera per non mostrare agli altri le sue debolezze ed è l’unico modo che conosce per difendersi:

“Portiamo tutti una maschera,chi per proteggersi dal mondo,chi per proteggere il mondo da se stessi. Non ti rendi nemmeno conto di cosa si celi al di sotto di essa,cosa vuoi nascondere,ma continui imperterrito a non mostrare il tuo vero volto. E’ più facile,più sicuro,meno faticoso.”

Jared invece è il ragazzo che tutte noi vorremmo: sexy,affascinante,con la battuta sempre pronta!
In realtà Jared è più di tutto questo e pian piano sarà in grado di portare alla luce la vera Amanda nel modo più facile…
Con questo suo primo libro l’autrice ha affrontato attraverso i flashback presenti nel testo un tema purtroppo attuale,il bullismo, con estrema delicatezza e senza appesantire il testo. Inoltre da questo romanzo traspare tutta l’importanza che l’autrice attribuisce alla famiglia,all’amicizia e soprattutto il suo grande amore per i cavalli.



Sicuramente mi sento di consigliare la lettura di questo libro,anche se in alcuni punti avrei preferito che alcuni eventi fossero trattati in maniera più approfondita e una maggiore cura del testo,però ,essendo il suo primo libro,credo che l’autrice possa ritenersi soddisfatta e secondo me può solo migliorare!
Fortunatamente ho già sottomano il secondo volume,perché non so se ce l’avrei fatta ad aspettare,visto il finale!









Commenti