Recensione.Blue di Kerstin Gier


Titolo:Red
Autore:Kerstin Gier
Editore: Corbaccio
Pagine : 345 





«Molto probabilmente il mio organismo aveva prodotto più adrenalina negli ultimi giorni che nei sedici anni precedenti. Erano successe così tante cose e avevo avuto così poco tempo per riflettere...» Gwendolyn ha tutte le ragioni di questo mondo per pensarla così. Ha appena scoperto di non essere una normale ragazza londinese, bensì una viaggiatrice nel tempo che i Guardiani - una setta segreta che ha sede nel dedalo di vie intorno a Temple Church - invia nelle epoche passate per prelevare una goccia di sangue dai dodici prescelti e completare il Cronografo, una missione da cui dipendono i destini dell'umanità. Peccato che la sua famiglia non l'avesse informata perché tutti erano convinti che la predestinata fosse l'odiosa cugina Charlotte e peccato che, di conseguenza, Gwen avesse trascorso gli ultimi sedici anni della propria vita a studiare (poco), giocare (molto), chiacchierare e divertirsi con le amiche come ogni ragazza. Mentre avrebbe dovuto imparare a tirare di scherma, ballare il minuetto, apprendere nozioni di storia universale e conversare in modo appropriato con l'aristocrazia del Settecento. Quasi tutto, nella sua nuova situazione, la infastidisce: essere sballottata avanti e indietro nei secoli, la supponenza mista a invidia della cugina Charlotte, la noia delle lezioni di ballo e portamento... Poche cose le piacciono: il piccolo doccione fantasma Xemerius, che solo lei, Gwen-rosso-rubino con la magia del corvo può vedere e, naturalmente, il suo compagno di viaggi nel tempo: Gideon, bello da morire, anche se è talmente imprevedibile con lei da farla impazzire dal desiderio e dalla rabbia insieme. Invece, senza alcun dubbio, Gwen sa di cosa avere paura: del conte di Saint Germain, il grande burattinaio che tiene le fila di tutto e che vuole completare al più presto il Cronografo, prima che i nemici glielo impediscano. Ma chi sono veramente i nemici? Perché Gwen non riesce a fidarsi di lui? Avventuroso e divertente, romantico e spiritoso, Blue è un caso editoriale scoppiato in Germania 












Gwendolyn non voleva avere un potere cosi forte viaggiare nel tempo però non si può sfuggire al proprio destino,un destino oneroso e pericoloso. Sarà sempre meno disposta ad accogliere questa novità nella sua vita però al proprio destino non si può sfuggire,un destino molto rischioso.









Dietro la società segreta che si nasconde nella sede di Londra  c'è un intrigo,qualcuno di molto vicino alla loggia per mettere caos  per accaparrarsi il potere e il sangue dei dodici viaggiatori del tempo se riuniti nel cronografo lo strumento che viene utilizzato dai viaggiatori del tempo per spostarsi in diverse epoche. A capo il Conte fondatore della cerchia una personaggio molto intrigante, ambiguo e misterioso allo stesso tempo emana paura. Gwendolyn in questo capitolo partecipa ad un evento dovrà prepararsi per bene per far colpo al Conte.Sarà affiancata ad un'altro personaggio  Gimerius un gargoyl una statua che si trova nelle cattedrali, lo può vedere solo lei, un personaggio molto divertente le risate non finisco mai con le sue battute e la sua capacità di comprendere le cose ristrette e di interpretarla alla sua maniera. Gwendolyn trova sempre piu attrazione verso il ragazzo ci sono scene un pò sensuali. Gwendolyn conoscere meglio il misterioso che aleggia alla sede segreta e dei segreti che la riguarda molto da vicino.




Una lettura piu ironica e spensierata, una stile  dell'autirce molto migliorato molto piu maturo. Gwendolyn prende coscienza di quello che sta succedendo e capisce quali sono i suoi poteri reali.Ci sono molto piu salti nel tempo e personaggi piu approfonditi.








Commenti

Posta un commento